CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E DI VIAGGIO (GoGoBus)



NORME GENERALI


Le presenti Condizioni Generali di Vendita e di Viaggio ("CGV") disciplinano l’offerta e la vendita di prodotti e/o servizi e/o Pacchetti turistici sul sito web www.gogobus.it ("Sito") o i medesimi acquistati presso agenzie convenzionate indicate nell’apposita sezione del Sito. Il servizio e/o prodotto e/o pacchetto acquistato sul Sito è offerto e venduto da GOGOBUS s.r.l. con sede legale in C.so Principe Oddone, 12 - 10122 Torino (Italia) C.F./P.IVA: 11321820018. Il servizio offerto da GoGoBus sul Sito comprende la possibilità di acquistare pacchetti e/o servizi di trasporto non di linea andata e ritorno (o solo andata o solo ritorno) effettuati tramite vettori autorizzati.


Le presenti Condizioni Generali di Vendita e di Viaggio possono essere modificate in ogni momento. Eventuali modifiche e/o nuove condizioni saranno in vigore dal momento della loro pubblicazione sul Sito nella sezione "Condizioni Generali di Vendita e di Viaggio". Gli utenti sono pertanto invitati ad accedere con regolarità al Sito e a consultare, prima di effettuare qualsiasi acquisto, la versione più aggiornata delle CGV. Le CGV applicabili sono quelle in vigore alla data di invio dell’ordine di acquisto.

  • 1. Definizioni

    Ai fini del presente contratto s'intende per:

    • a) Intermediario di viaggio: il soggetto che si obbliga a procurare in nome e per conto del cliente un servizio di trasporto mediante autobus, in regime di noleggio con conducente e/o altri servizi turistici disaggregati;
    • b) cliente: l’acquirente, il cessionario di un pacchetto turistico o di un titolo di viaggio o qualunque persona anche da nominare, purché soddisfi tutte le condizioni richieste per la fruizione del servizio, per conto della quale il contraente principale si impegna ad acquistare senza remunerazione un titolo di viaggio;
    • c) acquisto immediato: l'acquisto sul sito del singolo servizio di autotrasporto e/o altri servizi turistici disaggregati avviene con emissione contestuale della ricevuta e riserva definitiva del posto (viaggio già confermato);
    • d) vettore: l’azienda di autoservizi incaricata da GoGoBus di effettuare il servizio di trasporto.

  • 2. Informazioni al cliente

    GoGoBus indica sul Sito, prima che l'utente proceda alla conclusione del contratto, le informazioni relative a:

    • orari, tratta di viaggio, descrizione dei servizi offerti;
    • condizioni di viaggio;
    • disponibilità dei servizi a bordo;
    • costi, promozioni in atto, modalità di pagamento;
    • periodo di validità;
    • modalità e condizioni di sostituzione del viaggiatore;
    • parametri e criteri di adeguamento del prezzo del viaggio;
    • estremi dell’autorizzazione amministrativa o, se applicabile, la D.I.A. o S.C.I.A. dell’organizzatore e/o intermediario;
    • estremi della polizza assicurativa di responsabilità civile.

  • 3. Prenotazione e conclusione del contratto

    La prenotazione è obbligatoria per tutti i servizi. All'atto della prenotazione l'utente comunica i propri dati per il pagamento al Sito che viene implicitamente autorizzato ad effettuare il pagamento. GoGoBus non memorizza i dati della carta di credito, che vengono comunicati solo all'esercente del sistema di pagamento bancario: Braintree/PayPal,Inc.
    La prenotazione dovrà pervenire attraverso il portale https://www.gogobus.it (o tramite App), o tramite le agenzie di viaggio che forniscono il servizio proposto da GoGoBus. L’accettazione delle prenotazioni si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui GoGoBus invierà relativa conferma, all'indirizzo e-mail fornito dal cliente durante il processo di acquisto.
    I servizi operati da GoGoBus non sono di linea e non è pertanto possibile prenotare o acquistare in alcun modo il titolo di viaggio direttamente a bordo (ad esclusione di eventuali servizi navetta preventivamente organizzati e autorizzati).
    Ogni viaggio viene confermato con separata comunicazione inviata a mezzo email all'utente o con un’altra modalità direttamente concordata con l’agenzia di viaggio nel caso l’acquisto sia effettuato presso la stessa.

  • 4. Pagamenti

    L'addebito all'utente delle somme corrispondenti al prezzo indicato viene effettuato al momento della prenotazione del servizio e/o pacchetto turistico.
    A seguito dell’avvenuta conferma del viaggio verrà rilasciato al cliente la relativa ricevuta da conservare e da esibire a richiesta al momento della salita sull’autobus.
    Nel caso in cui il cliente acquisti il servizio presso agenzie di viaggio, sarà esclusivo onere della stessa procedere al rimborso del prezzo pagato nel caso di mancata conferma del servizio, con esclusione di qualsiasi responsabilità di GoGoBus in merito.

  • 5. Prezzo

    Il prezzo del viaggio è espresso in euro e si intende comprensivo dell'imposta sul valore aggiunto, ove prevista. Il prezzo è determinato con riferimento a quanto indicato durante il processo di acquisto sul Sito, prima che l'utente proceda alla conclusione del contratto.

  • 6. Modifica o annullamento del servizio

    Qualora sorga la necessità di modificare in modo significativo uno o più elementi del contratto, ne sarà dato immediato avviso a mezzo mail al cliente, indicando il tipo di modifica e l’eventuale variazione di prezzo che ne consegue. GoGoBus quale intermediario e/o il vettore e/o il fornitore dei servizi oggetto del contratto potranno esercitare il diritto di modifica o di annullamento anche quando dipendano dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, nonché da casi di forza maggiore e caso fortuito relativi al titolo di viaggio prenotato. Normalmente il viaggio proposto viene confermato al raggiungimento di 19 (diciannove) partecipanti. Qualora il viaggio non dovesse essere confermato per il mancato raggiungimento del numero minimo GoGoBus provvederà tempestivamente al rimborso del cliente tramite lo stesso metodo di pagamento utilizzato in fase di prenotazione. Il cliente passeggero si ritiene esplicitamente edotto di questa condizione.

  • 7. Annullamento e modifica della prenotazione del cliente

    Il cliente può annullare la prenotazione entro i termini di cancellazione indicati per la singola partenza a fronte di una trattenuta di 5€ a titolo di gestione pratica.
    Ai sensi dell'art. 47, comma 1, lett. m) D.Lgs 6/09/2005, n. 206 (Codice del Consumo) è escluso il diritto di recesso dell'utente dal contratto di acquisto sul Sito.
    I titoli di viaggi sono nominativi e non è possibile effettuare cambi di data o di ricevuta di viaggio. È ammesso il cambio nominativo a pagamento entro 12 ore dalla partenza, alla tariffa indicata nella sezione 'I MIEI VIAGGI'.
    L'utente che si dovesse ritrovare nelle condizioni di non poter più effettuare un viaggio confermato oltre i termini di cancellazione e volesse effettuarlo in altra data dovrà a proprie spese acquistare un nuovo viaggio, salvo disponibilità. Anche questa eventualità non costituisce titolo per l'ottenimento di alcun rimborso.

  • 8. Modifiche al contratto

    GoGoBus quale intermediario e/o il vettore e/o il fornitore dei servizi oggetto del contratto, qualora dopo la partenza si trovino nell'impossibilità di fornire una parte essenziale dei servizi previsti dal Contratto e fermo restando che ciò non sia dovuto a fatto imputabile al cliente o a caso fortuito o forza maggiore, si impegnano, per quanto di rispettiva competenza, a predisporre soluzioni alternative per la prosecuzione del viaggio non comportanti oneri di qualsiasi tipo a carico del Cliente, oppure rimborsano quest’ultimo nei limiti della differenza tra le prestazioni originariamente previste e quelle effettuate. Qualora non risulti possibile alcuna soluzione alternativa, ovvero la soluzione predisposta venga rifiutata dal Cliente per serie e giustificate ragioni, verrà fornito senza supplemento di prezzo, un mezzo di trasporto equivalente a quello originario previsto per il ritorno al luogo di partenza o al diverso luogo eventualmente pattuito, compatibilmente alle disponibilità di mezzi sostitutivi e di posti e lo risarcirà nella misura della differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato.

  • 9. Reclami e denunce

    Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal cliente durante la fruizione del servizio/pacchetto mediante tempestiva presentazione di reclamo affinché l’organizzatore e/o l’intermediario vi pongano tempestivamente rimedio. In caso contrario il risarcimento del danno sarà diminuito o escluso ai sensi dell’art. 1227 c.c.
    Il cliente dovrà altresì – a pena di decadenza - sporgere reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, o altro mezzo che garantisca la prova dell’avvenuto ricevimento, all’organizzatore o all’intermediario, entro e non oltre dieci giorni lavorativi dalla data di rientro nel luogo di partenza.

  • 10. Assicurazione

    È inclusa nel corrispettivo pagato un’assicurazione stipulata con la compagnia UnipolSai Assicurazioni S.p.A che include la RC Professionale e Catastrofale, quando è richiesto dalla normativa, con massimale fino a € 31.500.000,00 (N° Polizze 1/30065/319/116465950 e 1/30065/319/116466717).
    Eventuali speciali polizze assicurative – a titolo indicativo e non esaustivo – contro le spese derivanti dall’annullamento del titolo di viaggio, da eventuali infortuni e da vicende relative ai bagagli trasportati che è possibile prenotare tramite il sito www.gogobus.it saranno stipulate direttamente tra la Compagnia assicurativa e il Cliente. Quest’ultimo eserciterà i diritti nascenti da tali contratti esclusivamente nei confronti delle Compagnie di Assicurazioni stipulanti, alle condizioni e con le modalità previste da tali polizze. Il contenuto delle condizioni di polizza pubblicate nel catalogo on line redatto a cura della Compagnia Assicurativa.

  • 11. Orari

    Gli orari dei servizi sono indicativi, in considerazione – a titolo meramente esemplificativo - di possibili limitazioni del traffico stradale, lavori, incidenti ecc. ed in alcun modo GoGoBus potrà essere considerato responsabile per eventuali modifiche di tali orari, anche in considerazione della sua qualità di intermediario. Eventuali variazione di orario dei servizi non significative (+/- 30 minuti) che dovessero sopravvenire dopo la conclusione del contratto potranno essere effettuate e comunicate ai viaggiatori anche con ridotto preavviso e senza che questo costituisca inadempimento e dunque titolo per l’ottenimento di qualsivoglia rimborso.

  • 12. Presentazione alle partenze

    I passeggeri sono tenuti a presentarsi al punto di partenza concordato almeno 10 minuti prima dell'orario di partenza previsto. Eventuali viaggiatori che si presenteranno alla partenza in ritardo o che non si presenteranno saranno considerati come “no show” e non saranno attesi, senza maturare diritto ad alcun tipo di rimborso e/o risarcimento.

  • 13. Posti a bordo

    I posti a bordo degli autobus non sono assegnati e il viaggiatore potrà liberamente decidere quale posto occupare a bordo. Secondo la normativa vigente è obbligatorio l'uso delle cinture di sicurezza a bordo, ove i mezzi ne siano previsti. Non è consentito ai passeggeri viaggiare in piedi e gli spostamenti all'interno del mezzo devono essere limitati allo stretto indispensabile.
    Non è prevista l'emissione di titoli di viaggio specifici per bambini, che dovranno essere accompagnati da un genitore o tutore e che dovranno acquistare un singolo titolo di viaggio (che darà diritto all'occupazione di un posto) a tariffa intera. Il viaggiatore che viaggia con un bambino di piccolissima età è tenuto a premunirsi dell'apposito sediolino che va fissato alle cinture di sicurezza del bus.
    I viaggiatori devono occupare sempre tutti i posti a sedere fino a che ve ne sia disponibilità e rimanere seduti per tutta la durata del viaggio fino all'arrivo a destinazione.

  • 14. Obblighi dei viaggiatori

    È fatto obbligo al viaggiatore di:

    • a. conformarsi alle prescrizioni di viaggio in materia di polizia, sanità, dogana, autorità amministrative e alle norme sanitarie;
    • b. controllare preventivamente i dati indicati sul titolo di viaggio (data di viaggio, orario, tariffa, luogo di partenza e di arrivo);
    • c. attenersi alle avvertenze, agli inviti e alle disposizioni del personale di bordo emanate per la sicurezza e regolarità del servizio;
    • d. restare seduto quando l'autobus è in movimento;
    • e. non fumare a bordo dell'autobus, sia nell'abitacolo che negli spazi chiusi (toilette), ivi comprese le sigarette elettroniche;
    • f. non consumare alcolici o sostanze in genere che possano alterare le proprie capacità psicomotorie;
    • g. tenere una condotta improntata alle regole del buon comportamento;
    • h. rispettare scrupolosamente la durata della sosta presso le aree di servizio autostradali;
    • i. usare le precauzioni necessarie e vigilare, per quanto da lui dipenda, sulla propria sicurezza ed incolumità e delle persone, animali e dei bagagli che siano sotto la sua custodia.
    Il viaggiatore non è ammesso al viaggio, e nel corso del viaggio stesso può essere allontanato senza diritto al rimborso del prezzo, nel caso in cui rappresenti pericolo per la sicurezza dell'attività di trasporto e dei passeggeri o arrechi grave disturbo agli altri passeggeri. Il viaggiatore è responsabile nei confronti di GoGoBus per qualsiasi danno arrecato al bus.

  • 15. Bagaglio

    Ogni utente ha diritto a trasportare gratuitamente a bordo un piccolo bagaglio da riporre nella cappelliera o sotto al sedile (una borsa o un piccolo zaino - e sotto la sua esclusiva responsabilità) più un secondo bagaglio da imbarcare in stiva la cui somma delle dimensioni non sia superiore a 160 cm (es: 80+50+30 = 160) e di peso non superiore ai 15 kg. Per i servizi SKIBUS fare riferimento all’art 15.1.
    È possibile imbarcare (salvo disponibilità) un secondo bagaglio in stiva a pagamento, alle tariffe indicate al momento della prenotazione. I bagagli dovranno essere chiusi in maniera tale da non compromettere i beni situati al loro interno né da arrecare danno ai bagagli degli altri viaggiatori o all'automezzo. Il personale di bordo ha facoltà di rifiutare l'imbarco dei colli qualora eccessivamente ingombranti, non adeguatamente imballati, non rispondenti alle caratteristiche descritte nel presente articolo, non compatibili con il mezzo di trasporto o pericolosi per la sicurezza del viaggio e l'incolumità dei viaggiatori o per l'integrità degli altri bagagli. Il viaggiatore è tenuto ad indicare su ciascun bagaglio, in uno spazio ben visibile e con caratteri chiaramente leggibili, il suo nome, cognome, il suo indirizzo e recapito telefonico.
    GoGoBus o i propri vettori non sono responsabili del furto, perdita o deterioramento del bagaglio, da custodirsi esclusivamente da parte del viaggiatore. In ogni caso, le imprese non sono altresì responsabili del furto, smarrimento o deterioramento del bagaglio che sia dovuto a colpa del proprietario o degli altri viaggiatori o alla inadeguatezza dell'imballaggio o alla peculiare natura del bagaglio. Nei casi in cui la perdita o il deterioramento del bagaglio che sia stato consegnato al personale viaggiante sia imputabile alle imprese di trasporto, il risarcimento sarà in ogni caso tassativamente limitato a quanto previsto dalla normativa vigente, vale a dire dalla Legge n.450/1985. Tale limitazione, di cui viene reso edotto il viaggiatore, è da intendersi accettata con l'acquisto del titolo di viaggio.
    Non è consentito trasportare nei bagagli oggetti di valore, né sostanze pericolose o nocive (a titolo esemplificativo e non esaustivo: prodotti infiammabili, gas, recipienti sotto pressione, armi, esplosivi, rifiuti, sostanze tossiche, acidi, merci liquide, sostanze alimentari non in eccellente stato di conservazione o provenienti dall'estero e non in regola con la vigente normativa sanitaria, ecc.). Nel caso venga riscontrata la presenza di simili materiali il viaggiatore sarà denunciato alle autorità competenti.

  • 15.1 Bagaglio per i servizi SKIBUS

    Esclusivamente per i servizi SKIBUS è ammesso il trasporto gratuito dei seguenti bagagli:

    • a. piccolo zaino o borsa da portare a bordo che dovrà essere riposto nella cappelliera o sotto al sedile, sotto la propria esclusiva responsabilità;
    • b. sacca porta sci/snowboard da imbarcare in stiva;
    • c. sacca o zaino porta scarponi da imbarcare in stiva.
    Ulteriori bagagli potranno essere imbarcati in stiva a pagamento alla tariffa indicata in fase di prenotazione. Fatte salve quantità e dimensioni rimangono in vigore tutte le altre prescrizioni del precedente articolo 15.

  • 16. Titolo di viaggio e sua regolarità

    L'utente è tenuto a presentarsi alla partenza dell'autobus con la stampa del proprio titolo di viaggio arrecante il codice di prenotazione (o mostrando la conferma con il medesimo titolo tramite dispositivo mobile come smartphone, tablet, ecc.) e con la disponibilità di un documento d'identità in corso di validità da mostrare dietro richiesta. Il personale di viaggio o dell'organizzazione ha la facoltà di verificare il titolo di viaggio dei viaggiatori che ne devono essere muniti e che devono conservarlo fino alla conclusione del viaggio e ha altresì la facoltà di negare l'imbarco a chiunque non sia in regola con il pagamento del viaggio.

  • 18. Soste tecniche e di ristoro

    In ottemperanza alle vigenti normative di legge sui tempi di guida e riposo, si potranno verificare delle soste lungo il percorso. I viaggiatori dovranno rispettare scrupolosamente la durata della sosta così come indicato dal personale di bordo.

  • 18. Animali

    Il trasporto di animali a bordo è a discrezione del vettore che effettua il servizio e può essere negato a proprio insindacabile giudizio. Si prega di chiedere eventuale disponibilità alla GoGoBus almeno 7 giorni prima della partenza all’indirizzo [email protected] o telefonicamente. È sempre consentito il trasporto di cani guida per le persone non vedenti.

  • 19. Smarrimento di oggetti

    GoGoBus declina ogni responsabilità in caso di smarrimento oggetti dentro il veicolo. Il viaggiatore può rivolgersi direttamente al vettore i cui estremi verranno forniti da GoGoBus, previa richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected].

  • 20. Norma di chiusura

    Il viaggiatore è tenuto:

    • a. all'osservanza di tutte le prescrizioni che lo riguardano, relative all'esercizio ed all'uso del servizio, ad uniformarsi alle condizioni esposte, agli avvertimenti del personale in servizio; deve inoltre osservare tutte le prescrizioni comportanti impedimenti, restrizioni o condizioni speciali nell'esecuzione del trasporto;
    • b. al rispetto delle precauzioni necessarie e a vigilare, per quanto da egli dipenda, sulla sicurezza ed incolumità propria, delle persone e degli animali che sono sotto la propria custodia, nonché sulla sicurezza delle proprie cose. Chiunque contravvenga alle prescrizioni di cui ai punti precedenti incorre nelle sanzioni di legge e risponderà dei danni che per tali fatti derivassero a persone, animali e cose.
    GoGoBus declina ogni responsabilità in caso di incidenti subiti dai passeggeri che non si siano attenuti alle suddette prescrizioni.

  • 21. Regime di responsabilità

    GoGoBus, in qualità di intermediario e dunque di mandatario del cliente, risponde della corretta esecuzione del mandato. Egli non è responsabile delle prestazioni promesse dal fornitore del servizio. Egli non risponde in alcun caso delle obbligazioni nascenti dall'organizzazione del viaggio, o dal contratto di trasporto, ma è responsabile esclusivamente delle obbligazioni nascenti dalla sua qualità di intermediario e comunque nei limiti per tale responsabilità previsti dalle leggi o convenzioni sopra citate. Resta inteso che la responsabilità di GoGoBus è comunque esclusa in caso di caso fortuito, forza maggiore o circostanze che la stessa non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o evitare.

  • 22. Legge applicabile e foro competente

    Tutto quanto non espressamente previsto dalle presenti condizioni generali sarà regolato, fino alla sua abrogazione dalla L. 1084, del 27/12/1977 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al Contratto di Viaggio (CCV), in quanto applicabile, dal codice del turismo (artt. 32-51), dalle disposizioni del codice civile in tema di contratto di trasporto e di mandato e dalla legge italiana applicabile in materia. Foro competente per eventuali controversie dovessero insorgere, sarà in via esclusiva il foro di residenza del cliente.

  • ADDENDUM

    CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI SINGOLI SERVIZI TURISTICI
    A) DISPOSIZIONI NORMATIVE
    I contratti aventi ad oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto, del solo servizio di soggiorno, ovvero di qualunque altro separato servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di organizzazione di viaggio ovvero di pacchetto turistico, sono disciplinati dalle seguenti disposizioni della CCV: art. 1, n. 3 e n. 6; artt. da 17 a 23; artt. da 24 a 31 (limitatamente alle parti di tali disposizioni che non si riferiscono al contratto di organizzazione) nonché dalle altre pattuizioni specificamente riferite alla vendita del singolo servizio oggetto di contratto. Il venditore che si obbliga a procurare a terzi, anche in via telematica, un servizio turistico disaggregato, è tenuto a rilasciare al turista i documenti relativi a questo servizio, che riportino la somma pagata per il servizio e non può in alcun modo essere considerato organizzatore di viaggio.
    B) CONDIZIONI DI CONTRATTO
    L’applicazione delle sopracitate Condizioni Generali non determina assolutamente la configurazione dei relativi servizi come fattispecie di pacchetto turistico. La terminologia delle citate clausole relativa al contratto di pacchetto turistico (organizzatore, viaggio ecc.) va pertanto intesa con riferimento alle corrispondenti figure del contratto di vendita di singoli servizi turistici (venditore, soggiorno ecc.).




NORME RELATIVE AI PACCHETTI TURISTICI



Nel caso di acquisto di un pacchetto turistico (quando il servizio include il pernottamento), si considerano anche le seguenti disposizioni:

  • 23. Definizioni

    • e) organizzatore di viaggio: il soggetto che si obbliga in nome proprio e verso corrispettivo forfetario, a procurare a terzi pacchetti turistici, realizzando la combinazione degli elementi di cui all’articolo 34 del Codice del Turismo o offrendo al cliente, anche tramite un sistema di comunicazione a distanza, la possibilità di realizzare autonomamente ed acquistare tale combinazione);
    • f) pacchetti turistici: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze, i circuiti “tutto compreso”, le crociere turistiche, risultanti dalla combinazione, da chiunque ed in qualunque modo realizzata, di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario: a) trasporto; b) alloggio; c) servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio di cui all’art. 36 che costituiscano per la soddisfazione delle esigenze ricreative del turista, parte significativa del “pacchetto turistico” (art. 34 Cod. Tur.)

  • 24. Diritto di recesso

    Il cliente può recedere dal contratto, senza pagare penali, nelle seguenti ipotesi:
    - aumento del prezzo in misura eccedente il 10%;
    - modifica in modo significativo di uno o più elementi del contratto oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente considerato e proposta dall’organizzatore dopo la conclusione del contratto stesso ma prima della partenza e non accettata dal cliente.
    Nei casi di cui sopra, il cliente ha alternativamente diritto:
    - ad usufruire di un pacchetto turistico alternativo, senza supplemento di prezzo o con la restituzione dell'eccedenza di prezzo, qualora il secondo pacchetto turistico abbia valore inferiore al primo;
    - alla restituzione della sola parte di prezzo già corrisposta. Tale restituzione dovrà essere effettuata entro sette giorni lavorativi dal momento del ricevimento della richiesta di rimborso. Il cliente dovrà dare comunicazione della propria decisione (di accettare la modifica o di recedere) entro e non oltre due giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso di aumento o di modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall’organizzatore si intende accettata.
    Al cliente che receda dal contratto prima della partenza saranno addebitati il costo individuale di gestione pratica, la penale nella misura indicata nella scheda tecnica, l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative già richieste al momento della conclusione del contratto o per altri servizi già resi.

  • 25. Sostituzioni

    Il cliente rinunciatario può farsi sostituire da altra persona sempre che:
    a) l’organizzatore ne sia informato per iscritto almeno 4 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazione circa le ragioni della sostituzione e le generalità del cessionario;
    b) il cessionario soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio (ex art. 39 Cod. Tur.);
    c) i servizi medesimi o altri servizi in sostituzione possano essere erogati a seguito della sostituzione;
    d) il sostituto rimborsi all’organizzatore tutte le spese aggiuntive sostenute per procedere alla sostituzione, nella misura che gli verrà quantificata prima della cessione.
    Il cedente ed il cessionario sono solidalmente responsabili per il pagamento del saldo del prezzo nonché degli importi di cui alla lettera d) del presente articolo.

  • 26. Regime di responsabilità

    L’organizzatore risponde dei danni arrecati al cliente a motivo dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, a meno che provi che l’evento è derivato da fatto del cliente (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest’ultimo nel corso dell’esecuzione dei servizi turistici) o dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, da circostanze estranee alla fornitura delle prestazioni previste in contratto, da caso fortuito, da forza maggiore, ovvero da circostanze che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere.
    L’intermediario presso il quale sia stata effettuata la prenotazione del pacchetto turistico non risponde in alcun caso delle obbligazioni nascenti dall’organizzazione del viaggio, ma è responsabile esclusivamente delle obbligazioni nascenti dalla sua qualità di intermediario e, comunque, nei limiti previsti per tale responsabilità dalle norme vigenti in materia, salvo l’esonero di cui all’art. 46 Cod. Tur.

  • 27. Limiti del risarcimento

    I risarcimenti di cui agli artt. 44, 45 e 47 del Cod. Tur. e relativi termini di prescrizione, sono disciplinati da quanto ivi previsto e comunque nei limiti stabiliti, dalla C.C.V, .dalle Convenzioni Internazionali che disciplinano le prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico nonché dagli articoli 1783 e 1784 del codice civile.

  • 28. Obbligo di assistenza

    L’organizzatore è tenuto a prestare le misure di assistenza al cliente secondo il criterio di diligenza professionale con esclusivo riferimento agli obblighi a proprio carico per disposizione di legge o di contratto.
    L’organizzatore e l’intermediario sono esonerati dalle rispettive responsabilità (artt. 15 e 16 delle presenti Condizioni Generali), quando la mancata od inesatta esecuzione del contratto è imputabile al cliente o è dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero è stata causata da un caso fortuito o di forza maggiore.

  • 29. Strumenti alternativi di risoluzione delle contestazioni

    Ai sensi e con gli effetti di cui all’art. 67 Cod. Tur. l’organizzatore potrà proporre al cliente- sul proprio sito o in altre forme - modalità di risoluzione alternativa delle contestazioni insorte. In tal caso l’organizzatore indicherà la tipologia di risoluzione alternativa proposta e gli effetti che tale adesione comporta.

  • 30. Fondo di garanzia (art. 51 Cod. Tur.)

    Il Fondo Nazionale di Garanzia istituito a tutela dei consumatori che siano in possesso di contratto, provvede alle seguenti esigenze in caso di insolvenza o di fallimento dichiarato dell’intermediario o dell’organizzatore:
    a) rimborso del prezzo versato;
    b) rimpatrio nel caso di viaggi all’estero.
    Il fondo deve altresì fornire un’immediata disponibilità economica in caso di rientro forzato di turisti da Paesi extracomunitari in occasione di emergenze imputabili o meno al comportamento dell’organizzatore.
    Le modalità di intervento del Fondo sono stabilite con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23/07/99, n. 349 e le istanze di rimborso al Fondo non sono soggette ad alcun termine di decadenza.
    L’organizzatore e l’intermediario concorrono ad alimentare tale Fondo nella misura stabilita dal comma 2 del citato art. 51 Cod. Tur. attraverso il pagamento del premio di assicurazione obbligatoria che è tenuto a stipulare, una quota del quale viene versata al Fondo con le modalità previste dall’art. 6 del DM 349/99.




AGGIORNAMENTO DELLE CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E DI VIAGGIO: 18/05/2018

Iscriviti alla nostra newsletter