image

Negli anni sono nate tantissime band, ma gli antesignani del fenomeno, coloro che letteralmente hanno “dato il la” a tutti quelli che sono venuti successivamente, possono essere circoscritti senza alcun dubbio a due: I Beatles e i Rolling Stones.

Non è facile parlare di uno dei due gruppi senza, inevitabilmente finire a parlare anche dell’altro. Fa così anche Gianni Morandi, nell’incipit (nonché titolo) della sua canzone più famosa:

C'era un ragazzo
che come me amava i Beatles
e i Rolling Stones
girava il mondo, veniva da
gli Stati Uniti d'America.
Non era bello
ma accanto a sé aveva mille donne se
cantava «Help» e «Ticket to ride»
o «Lady Jane» o «Yesterday».

Negli anni in cui uscì la canzone del cantante di Monghidoro, anche in Italia, il pubblico era letteralmente diviso tra i sostenitori dell’una o dell’altra band, un po’ come la dicotomia Vespa Vs. Lambretta.

image

Ma anche le generazioni più giovani, hanno trovato citazioni metamusicali della band fondata da Mick Jagger nei testi delle canzoni da loro ascoltate. Gli 883, nel loro celebre brano di esordio “Hanno ucciso l’uomo ragno” infatti cantano “Solita notte da lupi nel Bronx / nel locale stan suonando un blues degli Stones”.

Altro indicatore dell’importanza della band nella storia della musica e dell’entertainment è il fatto che il titolo della principale rivista del settore, Rolling Stone, sia chiaramente a loro ispirato. Stesso nome ha avuto, per ben 28 anni, una delle principali discoteche della città di Milano, situata in Corso XXII marzo, un vero e proprio “Tempio del rock”.

image


Tra i vari record della band c’è quello della longevità. Nonostante alcuni cambiamenti dei componenti della band, sono ancora attivi. Come dice uno dei più noti proverbi del mondo anglossassone “a rolling stones gathers no moss” “una pietra che rotola non mette radici”.

Sebbene siano passati ben 55 anni dal loro debutto, sono tutt’ora sulla cresta dell’onda, nonostante proprio come “La settimana enigmistica” possano vantare innumerevoli tentativi di imitazione.

image

Storico frontman del gruppo e leader indiscusso è Mick Jagger, classe 1943. Presente sin dalla fondazione del gruppo, ha contribuito in maniera essenziale alla definizione del tipico stile della band.
Dopo una breve parentesi da solista dal 1980 al 1993 è tornato negli Stones.

Al suo fianco, nella formazone attuale ci sono Keith Richarda, che suona la chitarra elettrica e quella acustica, Charlie Watts (batteria e percussione) e Ronnie Wood che oltre ad essere un chitarrista è anche corista.

image

Lo storico gruppo torna a suonare dal vivo nel nostro paese con un’unica data a Lucca il prossimo 23 settembre. La splendida città toscana ospiterà il concerto presso le mura.

Lucca non è attraversata dalle principali linee ferroviarie. Il consiglio in questo caso è di recarsi a Firenze e poi proseguire con i treni locali. Per raggiungere comodamente il capoluogo della garfagnana, puoi usufruire delle corse di GoGoBus previste per questo fantastico evento.

  TORNA AL BLOG





Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!






Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!






Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!