image

Sia sulla Riviera di Levante che su quella di Ponente, tante sono le località marine con il loro inconfondibile fascino.

Regione caratterizzata da un’alternanza di spiagge e di promontori a picco sul mare, la Liguria con i centri storici dei suoi vari paesi, non è solo mare e spiagge, ma anche un’interessante meta per gli appassionati di arte e storia.

image

Sestri Levante

Ridente cittadina del Tigullio situata a meno di 200 km da Milano, grazie anche alla sua conformazione è una delle mete più note della Riviera di Levante.

Soprannominata la “Bimare” o la “Città dei due mari”, è caratterizzata dalla presenza di una penisola che divide la “Baia delle Favole”, dalla “Baia del Silenzio”. Quest’ultima è una vera e propria perla della Liguria, ed è considerata tra le dieci spiagge più belle d’Italia. Detta anche “Baia di Portobello”, la baia del silenzio è un posto dove il tempo sembra essersi fermato, con i suoi fondali mozzafiato ed il suo arenile sabbioso che arriva fino ai piedi dei caratteristici palazzi che vi si affacciano, che un tempo erano le case dei pescatori. Vero e proprio paradiso per gli amanti dello snorkeling, Sestri Levante, grazie alla presenza dei relitti di alcune navi militari affondate nel corso dell’ultimo conflitto mondiale è una meta ideale anche per gli amanti delle immersioni che hanno a loro disposizione numerosi diving center.

E per gli appassionati di altri sport acquatici come il windsurf o la canoa, c’è la possibilità di affittare l’attrezzatura necessaria, così come pure di frequentare corsi di vela.

La Baia delle Favole, deve il suo nome al fatto che la località ospitò lo scrittore danese Hans Christian Andersen. In sua memoria il primo weekend di giugno ogni anno si tiene il noto premio per la letteratura per l’infanzia. Soprannominata per questo la “Citta dei bambini”, Sestri è molto attenta alle esigenze dei suoi piccoli ospiti.

Il centro storico di Sestri Levante è caratterizzato dalla presenza dei tipici “Carrugi” classiche strette vie pedonali liguri. Per gli amanti dell’arte tappa fissa è la Galleria Rizzi, casa-museo affacciata sulla splendida Baia del Silenzio che espone un’importante raccolta di quadri e sculture.
Molto caratteristica è la chiesa di San Niccolò dell’Isola, edificata nel medioevo, in stile romanico che domina la vetta della penisola. In una posizione spettacolare è situato il Convento dei Cappuccini, di epoca seicentesca, dal cui belvedere si gode di un panorama mozzafiato non solo sulla sottostante Baia del Silenzio ma anche su tutto il golfo del Tigullio.

Per gli amanti della natura e per gli amanti del trekking, imperdibile è la passeggiata di Punta Manara attraverso uno splendido sentiero panoramico all’ombra della rigogliosa vegetazione di macchia mediterranea presente. Con un percorso di soli 65 minuti a piedi a singola tratta, il Trekking Sestri Levante- Punta Manara è un percorso adatto a persone di tutte le età. Dopo aver sostato nel belvedere panoramico sulla punta, dove sono a disposizione anche tavoli da pic-nic, l’escursionista può scegliere o di tornare verso il centro di Sestri o di proseguire verso Riva Trigoso, in questo caso con un tempo di percorrenza inferiore ai 40 minuti. Per quanto riguarda l’enogastronomia, protagonista indiscussa, così come in tutta la Liguria è la focaccia. Tipica del territorio è anche la produzione di pesto e di pasta fresca ed in particolare di corzetti, trenette e trofie. L’influsso della cucina toscana è presente in piatti come i “Testaieu” e i panigacci. Piatto tipico della località ed in particolare di Riva Trigoso è il “bagnunspecialità a base di acciughe e gallette.

image

Spotorno

Molto più piccolo, ma con una spiaggia ugualmente interessante per i turisti, è Spotorno, in provincia di Savona, e presenta tratti di spiaggia libera che si alternano a stabilimenti balneari.  La spiaggia di Spotorno è stata insignita anche della "Bandiera Blu”. Nell’abitato di Spotorno si possono vedere anche le meridiane, che anticamente rappresentavano lo scorrere delle ore della giornata. Se ne trovano cinque, ubicate in varie zone, una delle quali sulla facciata della chiesa parrocchiale. Lungo la costa di Spotorno sono ancora presenti diverse torri di avvistamento, costruite in passato come in altre parti costiere del nostro Paese e che prevenivano attacchi dal mare da parte dei pirati. Nel centro storico di Spotorno si nota anche il Castello Vescovile, che risale al XIIIesimo secolo, oggi purtroppo abbandonato ed oggetto di varie ricostruzioni. Nella chiesa parrocchiale, dedicata alla Santissima Annunziata, si trovano molte suppellettili religiose, ed anche la facciata spicca per la sua bellezza; la chiesa è stata edificata intorno all’anno mille e restaurata nel corso del settecento. Altra Chiesa di Spotorno è quella di Santa Caterina, con la sua facciata intonacata di bianco ed all’interno delle opere di ebanisteria. Entrambe le chiese sono semplici ed a navata unica. A Spotorno e nei suoi dintorni si possono fare delle bellissime passeggiate in mezzo alla natura e si possono ammirare anche delle grotte, come quelle di Toirano o la “Grotta del Mortou”. Per chi vuole portare in vacanza anche gli amici a quattro zampe, è presente anche una spiaggia per cani, la Pluto Beach.

image

Finale Ligure

Altra località della provincia di Savona e meta molto appetibile dai turisti per il suo splendido mare, ma anche per la possibilità di effettuare vacanze di vero relax o per dedicarsi a varie attività sportive. A disposizione dei turisti, a Finale Ligure e nei dintorni, ci sono spiagge di vario tipo: da quelle sabbiose, più facilmente accessibili, a quelle più difficili da raggiungere. La costa di Finale Ligure si sviluppa su una lunghezza di circa 3 chilometri, con stabilimenti balneari dotati di tutti i servizi, ma anche con tratti di spiaggia libera, e cale come la “Baia dei Saraceni”, oppure quella di “Malpasso”, divisa dalla prima da un piccolo promontorio. Dietro alle spiagge ci sono le montagne, che fungono in estate da “condizionatore naturale”, permettendo di avere delle notti abbastanza fresche anche nei periodi più caldi. Nuoto, immersioni e gli altri sport acquatici sono fruibili sulle spiagge di Finale Ligure. Per gli sportivi che amano la mountain bike, c’è il Bike Park, un bosco che offre a tutti dei panorami mozzafiato, e la possibilità di effettuare delle discese, “downhill”, trovando tratti con varie pendenze e sentieri per gli appassionati di questa disciplina. A Finale Ligure si può passeggiare per le vie del centro storico ammirando anche vari monumenti, tra i quali la Chiesa di San Francesco, costruita negli ultimi anni del 1500, sulla base delle rovine di una Pieve più antica, quella di San Nazario e Celso, la Chiesa Parrocchiale, al cui interno si trovano soprattutto opere realizzate da artisti del posto, ed anche il Museo Civico, che espone reperti sia preistorici che di epoche successive, come quella romana e quella medievale, oltre ad un’ampia esposizione di ceramiche. Di notevole valore è anche la Basilica di San Biagio, conosciuta anche con il nome di Collegiata di San Biagio, che si trova a Finalborgo, una frazione attigua al capoluogo di comune. La Basilica è stata ricostruita nel Seicento, in stile barocco, dopo che era stata demolita la precedente, risalente al Trecento, e di stile gotico.

Come arrivare

Queste splendide località e relative spiagge possono essere raggiunte tramite l’autostrada e le strade locali che da questa si diramano, oppure per mezzo del treno, ma potete anche usufruire dei Bus del mare di GoGoBus che vi permetteranno di vivere un'intera giornata immersi nel relax.

  TORNA AL BLOG





Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!






Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!






Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!