Quando si parla dei Metallica si fa riferimento ad una delle band che hanno letteralmente fatto la storia dell’heavy metal mondiale. 

I critici, infatti, non possono fare a meno di ammettere che proprio i Metallica sono la formazione che più delle altre è riuscita a fare metal nel vero senso della parola, diventando delle icone in ogni angolo del mondo. La fama di questo gruppo è dovuta proprio al fatto che i suoi componenti sono riusciti a cambiare volto alla musica. Senza alcun dubbio, la prima grande rivoluzione risale ai primissimi anni ’80. Proprio in questo periodo, i Metallica riuscirono a diventare un punto di riferimento per i giovani e si avvicinarono all’heavy metal. I Metallica, però, non si sono fermati qui. Non contenti del successo ottenuto, hanno voluto esportare il loro linguaggio rigorosamente speed e trash in tutto il mondo, riuscendo perfettamente nell’impresa. Il terzo step è stato quello di diffondere un atteggiamento pressoché nichilista da contrapporre ad un approccio pacifista ed umanitario, dettato dalla politica del tempo. In buona sostanza, i Metallica in poco tempo erano diventati non solo una delle band di riferimento del panorama musicale ma una vera e propria icona anche e soprattutto sotto il profilo culturale. Tra l’altro, è molto importante anche il percorso che i Metallica hanno fatto dal punto di vista musicale. Se, infatti, all’inizio si sono dedicati esclusivamente all’heavy metal, nel corso del tempo si solo avvicinati al rock senza, però, stravolgere in maniera eccessiva il proprio stile. La loro ascesa è stata a dir poco fulminea. 

image

Il primo vinile risale al 1982 con il pezzo Hit the lights, un brano che ruppe ogni schema e diventò a tutti gli effetti un modello da imitare per chi aveva intenzione di approcciarsi con il mondo del metal. Sempre in quell’anno, i Metallica incisero No life ‘till leather, continuando a stupire ed a conquistare fan in tutto il mondo. Il vero album d’esordio è stato inciso solo nel 1983. Gli appassionati di heavy metal sanno bene che stiamo parlando di Kill’em all. Di questo album sono state vendute circa 7.000 copie in pochissimo tempo e considerando il fatto che era distribuito da un’etichetta indipendente si è trattato di un risultato a dir poco esilarante. Il consenso più grande arrivò dall’Inghilterra che all’epoca risultava essere particolarmente avanguardista in fatto di musica. Dopo questo enorme successo, il gruppo si cimentò in un tour europeo che fece tappa in moltissime città, consentendo ai Metallica di farsi conoscere anche da chi non aveva avuto modo di sentire la loro musica. Proprio in Europa ha visto la luce anche la loro seconda fatica discografica Ride the lightining. Anche in questo caso, le copie vendute sono state moltissime tanto da consentire alla band di ottenere il disco d’oro. A questi primi due album di successo ne sono seguiti moltissimi altri che sono entrati a far parte della storia della musica ed hanno continuato a conquistare fan di generazione in generazione fino ai nostri giorni. Il successo dei Metallica non è mai tramontato come, del resto, il loro stile inconfondibile.

image

Ai fan italiani dei Metallica non resta altro da fare che attendere. Il gruppo, infatti, sbarcherà in Italia nel 2018 con addirittura tre date. Il loro tour europeo che partirà il prossimo settembre li vedrà alle prese con i brani dell’album Hardwired…to self-destruct  e con i pezzi storici e toccherà moltissime città. Le date italiane sono il 10 febbraio a Torino al Pala Alpitour, il 12 febbraio e il 14 febbraio a Bologna all’Unipol Arena. Gli iscritti al fan club hanno avuto la possibilità di acquistare i biglietti dallo scorso 21 marzo. La vendita ufficiale, invece, è stata aperta dal 24 marzo. Ovviamente, chi ha intenzione di vedere il live deve affrettarsi a prendere gli ultimi biglietti che stanno letteralmente andando a ruba, recandosi sui portali ufficiali di vendita. Per quanto riguarda la scaletta dei pezzi, le indiscrezioni sono moltissime anche se non ci sono per adesso informazioni ufficiali. Stando alle prime voci di corridoio, però, non è da escludere che la band decida di aprire le date con Hardwired. Per saperne di più, comunque, non resta altro da fare che attendere e sperare che venga rilasciata qualche indiscrezione proprio dai componenti della band. I fan più sfegatati già non vedono l'ora di scoprire per intero la scaletta e c'è da scommettere che non rimarranno affatto a bocca asciutta anche se sul palcoscenico le sorprese non mancheranno affatto.

image

Ma come fare a raggiungere le location dell'evento? Chi ha intenzione di vedere il concerto recandosi all’Unipol Arena di Bologna può stare tranquillo. L'Unipol Arena si trova in località Casalecchio di Reno ed è raggiungibile sia dalla città di Bologna che da chi proviene da altre città d'Italia. Chi ha intenzione di raggiungere l’Unipol Arena dovrà prendere l’uscita autostradale per Casalecchio di Reno e seguire le indicazioni verso l'Unipol Arena. Chi invece opterà il treno dovrà scendere a Bologna – Vignola. Da Bologna, poi, l’Unipol Arena è facilmente raggiungibile anche in bus. In alternativa potrai raggiungere l’Arena con i comodissimi autobus di GoGoBus. Insomma, a questo punto non resta altro da fare che cercare di accaparrarsi gli ultimi biglietti disponibili e prendere parte ad un evento che di sicuro passerà alla storia e che consentirà di immergersi nell’heavy metal firmato Metallica così amato dagli anni ’80 ad oggi e così imitato da molte band che hanno cercato di raggiungere la loro stessa fama.

  TORNA AL BLOG





Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!






Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!






Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!