Viaggiare è sempre un’esperienza unica. In città o su lunghi tratti, gli autobus possono e devono rappresentare il mezzo giusto per i giovani che non rinunciano a un’avventura ma che hanno un budget minimo. Ecco dunque una lista di consigli e curiosità per viaggiare al meglio con poco, per rendere un viaggio in autobus un’occasione di divertimento, relax e scoperta.

#1 Nuovi mezzi e nuove tecnologie

Se il vostro ricordo di viaggio in autobus ha a che fare con mezzi un po’ scalcagnati, con tappezzeria cadente e braccioli sbeccati, ricredetevi. I nuovi mezzi sono dotati di tutti i comfort. 

Conviene sempre informarsi e scegliere compagnie che si aggiornino periodicamente e sostituiscano i mezzi con una certa costanza. I nuovi autobus sono spesso dotati di sedili ergonomici in materiali ipoallergenici e reclinabili, wi-fi di buona qualità, prese di corrente per caricare i dispositivi elettronici, tavolino a scomparsa con portabicchiere, riviste a bordo, talvolta schermo personale e persino sedili con sistema di massaggiatore automatico. 

Un buon modo per viaggiare senza stress.

#2 Il conducente

Ora una domanda: durante i vostri viaggi, di norma, avete l’abitudine di scambiare due parole con il conducente? Ebbene, fatelo. E’ quasi impossibile su treni, aerei o navi, ma facile in autobus. 

La persona al volante è la persona a cui vi affidate durante il viaggio, quindi è bene averne un’idea. Il conducente sarà colui a cui dovrete rivolgervi per dubbi o necessità, e colui che vi saprà dare indicazioni su orari, strade, temperature. E magari ci scappano anche due chiacchiere e un caffè.

#3 Lunghe tratte e grande noia?

Può sembrare scontato, ma sulle lunghe tratte ci si annoia. Ora, anche se gli studiosi dicono che un po’ di noia è salutare, è bene combatterla al meglio. Si può dormire, osservare, ma anche dedicarsi alle proprie passioni, e rendere un viaggio di ore un’opportunità per dedicarsi a ciò che piace. 

Si può disegnare o scrivere, strade permettendo, ma anche vedere film, ascoltare musica o guardare il paesaggio. 

Per una società interconnessa, inoltre, i social network sono una vera e propria manna per ingannare il tempo. Senza contare che su molti autobus è attiva una connessione wi-fi a uso dei passeggeri e prese di corrente per evitare che telefoni e Ipad ci abbandonino sul più bello. 

Quindi è bene munirsi di Tablet, libri, lettore mp3 e quant’altro per evitare la noia. Ovviamente con cuffie e auricolari nel caso di dispositivi elettronici, per evitare di dare fastidio.

#4 Il paesaggio

Abbiamo accennato al ‘guardare il paesaggio’, ma è bene soffermarci un altro po’ sulla questione. In aereo, in treno il circondario sfugge, in auto bisogna stare attenti alla strada, a meno che non siano altri a guidare. 

Il pullman è l’unico mezzo che permette di osservare le variazioni di paesaggio, da una regione all’altra, dalla pianura alla montagna, da un clima all’altro. Un viaggio di conoscenza, in un certo senso, che introduce pian piano alla meta e fa scoprire nuovi posti, che magari diventeranno le destinazioni di un viaggio futuro.

#5 Viaggiare di Notte

Viaggiare di notte permette ulteriori risparmi e vi evita il caos dei viaggiatori mattutini, senza contare che a volte il viaggio notturno è l’unica opzione. Dormire in autobus può risultare molto comodo se si hanno gli accessori giusti.

Un kit da viaggio come quelli distribuiti sugli aerei può far comodo: mascherina per schermare la luce delle strade, tappi per le orecchie per attutire i rumori delle automobili, cuscino per collo per evitare dolori cervicali e posizioni che vi renderanno, al risveglio, un fascio di muscoli doloranti.

#6 Lo Sleeping bus

Abbiamo già parlato del dormire in autobus. In realtà esiste un’alternativa molto simpatica al sedile reclinabile e al cuscino cervicale. Si tratta dello sleeping bus, un autobus che al posto dei sedili ha la versione da viaggio dei letti, con forme adatte a conciliare il sonno e accompagnare le normali curve della schiena. 

Questa soluzione, molto popolare in America e Asia, è in realtà ancora rara in Europa, dove viene usata soprattutto nel Nord, tra Francia, Germania, penisola Scandinava, Polonia e Russia. Si tratta di bus eleganti e spaziosi, spesso a due piani e con un servizio di hostess o stewart a bordo.

  TORNA AL BLOG





Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!






Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!






Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!