Cocchi del prof, moderati, casinisti e criminali: ognuno di noi, senza saperlo, rientrava in una di queste categorie ai tempi delle gita a scuola…

COCCHI DEL PROF

Dobbiamo veramente dire chi sono i cocchi del prof? Erano quelli che aspettavano davanti alla porta dell’autobus per occupare subito i primi 4 sedili in modo da stare più vicini possibile al professore (o alla maestra se vogliamo andare più indietro nel tempo).
I più furbi usavano la scusa dello stare davanti per “guardare la strada” dicendo di soffrire il viaggio in pullman. In realtà controllavano se lo sguardo del professore intercettasse la loro presunta aureola che girava sulle loro teste.

Certo poteva capitare che, in questa posizione, ci poteva essere qualcuno delle ultime file messo in punizione davanti per stare sotto controllo dell’autorità. Neanche le diciamo le occhiatacce che c’erano fra i primi e i secondi indesiderati ospiti.

MODERATI

Questo era il blocco della via di mezzo: “Non voglio andare dietro a sfasciare il pullman ma non sto certo nemmeno a fare il ruffiano in prima fila”. Forse era la posizione migliore, senza infamia e senza lode.
E se le gite erano di fine anno capitava, a volte, un certo esodo di quelli dalle ultime file che cercavano di recuperare il 4 in matematica fingendo calma serafica e dedizione allo studio, a portata di sguardo dal professore.

Si sono anche registrati casi – poco credibili– di qualcuno che fingeva di studiare la materia durante il viaggio!

CASINISTI

Sono quelli che andavano in gita espressamente per dare sfogo alle migliori performance del caos. Non aveva assolutamente importanza quale fosse la destinazione. Alla domanda: “Allora ti è piaciuta Venezia?” rispondevano “Si si mamma, mi sono divertito un sacco sul pullman”. Non si trattava comunque di personaggi pericolosi, ma semplicemente schiavi del divertimento. Questa categoria alzava il volume ma aveva comunque un po’ di timore di quelli dell’ultimissima fila: i temutissimi e rispettatissimi CRIMINALI.

CRIMINALI

Erano loro i veri boss del delirio. Occupavano rigorosamente i 5 sedili dell’ultima fila. Era proibito anche solo avvicinarsi se non si era parte del loro ristrettissimo gruppetto. Figurarsi cosa succedeva se qualche ingenuo moderato voleva sedersi in ultima fila. Qualcuno ci provava anche, salendo dalla porta posteriore dell’autobus e correndo verso il fondo, ma si sa la fine che faceva.

Da questa fila partivano tutti i cori e i lanci di oggetti contundenti vari verso i cocchi dei prof. Si narra anche di qualche inciucio segreto tra criminali e le ragazze più belle della classe che avveniva nelle ultime file, ma di conferme ufficiali non ne sono mai arrivate. Solo loro potrebbero darle.

A proposito siete ancora amici loro? Confermano…?

Buon viaggio con GoGoBus! ;)

  TORNA AL BLOG





Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!






Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!






Iscriviti alla nostra newsletter


Resterai sempre aggiornato sui prossimi concerti ed eventi, e otterrai tanti vantaggi e codici sconto!