image

Se è vero che l’estate passa in fretta e che le mezze stagioni hanno ormai smesso di esistere da un pezzo, pare proprio che non ci resti altro che il tanto odiato inverno. Questo periodo è sempre percepito come il più lungo dell’anno: il freddo sembra destinato a durare per l’eternità, il grigio riesce a farsi ogni giorno più grigio e la tecnica del “vestirsi a cipolla” non funziona mai come dovrebbe.

Ad aggravare la sensazione di gelo perenne poi, si aggiungono tutta una serie di malanni che sembrano aspettarci puntualmente fuori dalla porta. Dall’influenza al banale raffreddore, dai dolori alle ossa fino alle emicranie da freddo, i mesi invernali non ne vogliono proprio sapere di semplificarci la vita

In aggiunta, umidità, vento e temperature rigide portano tutti noi a rinchiuderci in casa, dicendo addio per almeno tre mesi a qualsiasi forma di divertimento e
svago all’aria aperta.
Se il quadro delineato sembra abbastanza catastrofico, sappiate che lo è per davvero. Ma è anche importante sapere che un metodo efficace di sopravvivenza esiste e, come sempre, arriva dalla natura.

VOGLIA DI BENESSERE? CHIEDILO ALLA MONTAGNA

Sebbene possa sembrare un paradosso, il modo migliore per contrastare il freddo è andare là dove esso regna sovrano: la montagna.

image

È risaputo infatti che l’aria fredda impedisce il proliferare di batteri: per tale ragione, lasciare che non solo noi adulti, ma anche i nostri bambini si abituino a temperature meno elevate può renderci tutti più forti e resistenti agli agenti infettivi. 

È stato inoltre scientificamente dimostrato che la diminuzione di ossigeno nell’aria stimola la produzione di globuli rossi e, di conseguenza, l’energia a nostra disposizione.

Esiste poi, infine, anche una componente psicologica molto importante: il contatto con la natura e il godere di ampi panorami incontaminati ci aiuta a rilassarci e sentirci rigenerati.

In presenza della neve poi, questo effetto si amplifica ulteriormente, generando un immenso senso di pace e benessere. 

A tale proposito, un interessante studio condotto dall’Istituto di Scienze Motorie dell’Università di Salisburgo ha confermato quanto sciare possa apportare numerosi benefici fisici e non solo: 
- riduzione dei problemi cardiovascolari e respiratori;
- potenziamento della massa muscolare;
- sviluppo di una sensazione di benessere psicofisico generale

LA DESTINAZIONE PREFERITA DELLA STAGIONE 2017-2018

Un dato molto significativo per quest’anno riguarda il crescente livello di interesse per gli sport sulla neve. Secondo una recente ricerca intrapresa da Subito.it sui vacanzieri italiani, è emerso che ben il 71% degli intervistati stia preferendo godersi la neve e lo sci anziché la vista del mare d’inverno.

Sempre dalla medesima rilevazione, tra l’altro, il noto portale di annunci ha identificato Roccaraso come la meta preferita dagli italiani per questa stagione 2017-2018.

image

Sarà per i suoi150 chilometri di piste e i 60 km di fondo, che si snodano dai 2141 metri del rifugio Toppe del Tesoro fino ai quasi 1500 di base. 

Sarà perché costituisce il principale comprensorio sciistico del centro Italia, nonché uno dei più grandi e incantevoli di tutta la nazione. 

Sarà per gli impianti moderni e i macchinari altamente tecnologici che garantiscono efficienza costante all’intera struttura. 

Resta il fatto che Roccaraso è senza dubbio una delle destinazioni imperdibili per chi vuole trascorrere una giornata all’insegna del benessere e del divertimento, adatta sia per grandi che per bambini.

LA GRANDE NOVITÀ 2018

A rendere Roccaraso ancora più appetibile per tutta la famiglia c’è il nuovo servizio di trasporto ufficiale GoGoBus: un servizio di trasporto creato ad hoc per collegare in maniera facile e veloce le città di Napoli e Caserta al comprensorio. 

Un’opportunità imperdibile per raggiungere le migliori vette innevate del centro Italia senza lo stress del traffico e della guida. 

image

Le partenze sono previste da Piazza del Carmine e Mergellina a Napoli, oppure dalla Stazione FS Garibaldi di Caserta, con orari ideali per garantire l’arrivo sulle piste alle 9:30,pronti per una giornata sulla neve.
Il rientro invece è programmato a chiusura impianti, per consentire un agevole ritorno in città senza tuttavia sacrificare ore preziose di divertimento.

Le tariffe sono estremamente accessibili e prevedono l’integrazione dello skipass giornaliero all’interno del biglietto di viaggio. 

In aggiunta, per chi preferisce godersi la neve senza troppi pensieri, è disponibile anche l’acquisto di pacchetti convenzionati per il pranzo e per il noleggio dell’attrezzatura sciistica.

Da questa stagione per le famiglie sarà davvero semplice ritagliarsi delle giornate di montagna e relax in uno dei comprensori più incantevoli d’Italia: un modo divertente e naturale per rendere l’inverno un po’ meno infinito e per rinforzare le difese contro i malanni causati dal freddo.

  TORNA AL BLOG





Iscriviti alla nostra newsletter






Iscriviti alla nostra newsletter






Iscriviti alla nostra newsletter